Post in evidenza

Letture in ebook, economiche e comode,oggi si legge così

tre romanzi di Qam, tutti interessanti, leggere in ebook è facile, è bello, su un tablet ci stanno migliaia di romanzi,letture,un tablet p...

Barra video

Loading...

24/07/17

ANIMAZIONE Blade Runner - Atto 1 E ATTO 2/3 FILM COMPLETO QUì SUL BLOG





Roma, Grillo scherza: "Siccità, caldo ed effetto serra non c'erano prima della Raggi" - Il Fatto Quotidiano “Aboliscono i vitalizi? Ora vediamo, ma noi ci siamo, siamo presenti”. Così Beppe…


“Aboliscono i vitalizi? Ora vediamo, ma noi ci siamo, siamo presenti”. Così Beppe…
ILFATTOQUOTIDIANO.IT

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (24 LUGLIO 2017) – PD TRAMORTITO, RENZI TOCCA IL FONDO

ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI (24 LUGLIO 2017) – PD TRAMORTITO, RENZI TOCCA IL FONDO
Dopo le intenzioni di voto di Ipsos per il Corriere della sera, oggi i sondaggi elettorali di Ipr Marketing.
Il dato sul Pd è davvero clamoroso: gli italiani sono in fuga da Matteo Renzi, ammaccato ormai da una discreta serie di sconfitte elettorali e politiche.
Il Partito democratico è al 24%, sotto i livelli delle Politiche 2013.
Il Movimento 5 Stelle è sopra di 4 punti, al 28%.
Percentuale che sale al 30% per il M5S, in caso di voto con liste uniche.
Primeggia però il Centrodestra: votando oggi, l’incarico di formare il nuovo governo andrebbe a Berlusconi, Salvini e compagnia.sondaggi-elettorali-ipr-marketing-2

chiamale se vuoi coincidenze

L'immagine può contenere: sMS

il bilancino non ha zingaretti come governatore e la Raggi come sindaco a roma Il lago del Bilancino è il più grande lago artificiale della Toscana e rifornisce la provincia di Firenze, Prato e Pistoia è a - 9 metri,bracciano - 1,5, solo che il bilancino non ha zingaretti come governatore e la Raggi come sindaco a roma

L'immagine può contenere: montagna, cielo, spazio all'aperto, natura e acquaE SU, FATEMI ESSERE ANTIPATICO PIÙ DI QUANTO IO NON LO SIA GIÀ.

Il lago del Bilancino è il più grande lago artificiale della Toscana e rifornisce la provincia di Firenze, Prato e Pistoia e, udite udite, sta subendo un abbassamento del livello delle sue acque di oltre la metà della capienza ordinaria.

Da quando esiste la diga il livello del lago non era mai stato così basso e continua a scendere al ritmo di 2 centimetri al giorno. Oggi è a -9 metri (bracciano è sceso di appena 1,5 mt in un anno e mezzo): 243 metri sul livello del mare contri gli abituali 252.
In queste ore, in quel bacino, vi sono appena 34 milioni di metri cubi d’acqua contro una media di 69. Ma questo, per il governatore Rossi, l'omologo di zingaretti, non rappresenta un allarme ambientale e naturalistico: Nardella potrà stare tranquillo, tra 'compagni' non ci si morde e la stampa nazionale (tv compresa) è impegnata a rompere il cazzo solo a Virginia Raggi volandole come avvoltoi sulla testa in attesa di poterla attaccare alla prima favorevole occasione.

Beh, alcuni diranno che si tratta di un invaso artificiale. E quindi? Quale sarebbe la sua (non) differenza con il lago di bracciano? Forse la ricchissima fauna ittica del bilancino costituita da carpe, carassi, cavedani, persici trota, lucci anche di grandi dimensioni, barbi, trote, vaironi e di alborelle?

Oppure la (non) differenza con il lago laziale sta nel fatto che durante la stagione estiva, grazie alle sue acque pulite, è balneabile e la sua riva è attrezzata con veri e propri stabilimenti balneari?

Ma no, sono certo che la sua inutilità e quindi la sua sacrificabilità rispetto a bracciano è data dalla presenza dell'Oasi Naturalistica di Gabbianello gestita dal WWF con attività di visita e laboratori, un vero e proprio paradiso in terra ricco di cormorani, merli acquaioli, germani reali, cicogne, gru e fenicotteri rosa.

Alcune guide turistiche dicono che, "Qui si può apprezzare il valore naturalistico del paesaggio, le piante e gli animali. Si tratta di un luogo più unico che raro e merita tutta la sua attenzione se si visita la zona del Mugello".

Pensate come la realtà non sia quasi mai uguale alla...realtà, ma a come la si vuole raccontare.

Ah, dimenticavo, il bilancino è profondo appena 31 metri, bracciano 168. Così tanto per essere noiosi.

PS: che faccio, vi attacco il pippone anche sul lago del Pertusillo o ci fermiamo qui?

Zingaretti sei un puntutu, cioè ma solo oggi c'è emergenza acqua a roma, prima no?E già ora c'è virginia e la colpa è sua,ma va a cagare zingarotto des mierdas

Siccità, acqua razionata già in 20 comuni vicino Roma. Scontro tra Acea e Zingaretti su lago di Bracciano

Siccità, acqua razionata già in 20 comuni vicino Roma. Scontro tra Acea e Zingaretti su lago di Bracciano
CRONACA
Le piogge delle ultime ore non hanno portato sollievo, né hanno affievolito le polemiche. Tra i paesi interessati dai turni: Rocca Priora, Rocca di Papa, Zagarolo, Montecompatri, Grottaferrata e Lariano

da noi il presidente dorme e se non dorme riposa, In Polonia un presidente da retta al suo popolo,in italia da retta alle multinazionali

Polonia, il presidente Duma e la piazza
bloccano la riforma della Giustizia
“I giudici devono essere indipendenti”
http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/07/24/polonia-il-presidente-duda-non-firma-la-legge-contro-lindipendenza-dei-giudici-mai-consultato-prima-dellapprovazione/3750050/


Dopo giorni di proteste contro il provvedimento approvato dal Senato, arriva il no del capo dello Stato. I cittadini - scesi a migliaia nelle piazze di Varsavia e di tutta la Polonia - chiedeva a Duda di porre il "veto" sulla riforma che avrebbe messo la Corte suprema sotto controllo politico del partito al governo, dando al ministro della Giustizia (che è anche procuratore generale) il potere di nominare 15 sui 25 suoi giudici

come fai a avere fiducia nella giustizia quando leggi queste cose


5 ore fa
Ogni 27 del mese Davide Zaccarelli riceve lo stipendio. Millesettecento euro, più o meno. Ma 350 di questi euro gli vengono pignorati e finiscono nel conto della…
LIBEROQUOTIDIANO.IT

il pd e mafia capitale

L'immagine può contenere: 9 persone, persone che sorridono, sMS

In Libia il problema non è la Francia, ma l’Italia che fa?governi fantoccio abbiamo, servi di altri e a scapito del nostro paese



Ha suscitato in Italia una profonda indignazione la decisione del presidente francese Macron di organizzare a brevissima scadenza una conferenza sulla Libia, invitando i vertici politici dei due principali schieramenti a sedersi al tavolo di una trattativa gestita ed organizzata esclusivamente da Parigi.
L'incontro è programmato per martedì 25 luglio, e l'agenda dei lavori prevede la creazione di un esercito nazionale libico che assorba (o combatta) le milizie, e un piano politico di stabilità che permetta la formazione di un governo centrale stabile e capace di difendersi dalle mille insidie generate dal collasso delle istituzioni centrali nel 2011.

23/07/17

la Fallaci aveva ragione

Mike Adams dichiarazione shock: ”Ci nutrono col veleno, il cibo è progettato per toglierci la capacità di pensare”

Zingaretti....Come si fa ad assetare una popolazione e fare terrorismo SOLO PER FINI POLITICI...vergogna! Non esiste alcuna emergenza idrica cosi come non esisteva alcuna emergenza rifiuti..I ROMANI MERITANO RISPETTO E NON DI ESSERE CONTINUAMENTE STRUMENTI DI UNA PROPAGANDA POLITICA DIFFAMATORIA! Il PD e' il peggior partito del dopoguerra,disonesto intellettualmente da fare schifo!

L'immagine può contenere: 1 persona, sMS

Zingaretti....Come si fa ad assetare una popolazione e fare terrorismo SOLO PER FINI POLITICI...vergogna!
Non esiste alcuna emergenza idrica cosi come non esisteva alcuna emergenza rifiuti..I ROMANI MERITANO RISPETTO E NON DI ESSERE CONTINUAMENTE STRUMENTI DI UNA PROPAGANDA POLITICA DIFFAMATORIA! Il PD e' il peggior partito del dopoguerra,disonesto intellettualmente da fare schifo!

ACQUA, QUALCUNO PAGHI, ALTRO CHE SICCITA' !ilpiddì con fi ci hanno magnato a roma e hanno pure bevuto

L'immagine può contenere: spazio all'apertoGiovanni Barbera
3 ore fa 
 
ACQUA, QUALCUNO PAGHI, ALTRO CHE SICCITA' !

Roma come una città del terzo mondo??? In nessun paese civile la capitale rimane senza acqua o viene approvvigionata a giorni alterni. Il problema non è la siccità, ma chi ha governato finora la Capitale e la Regione Lazio. Questi signori, invece di preoccuparsi di razionalizzare e migliorare la nostra rete idrica, hanno permesso, calpestando anche la volontà popolare espressa nel referendum del 2011, il mantenimento di un sistema assolutamente inefficiente che ha determinato la privatizzazione di un bene pubblico, piegato a logiche di mercato utili solo a coloro che ci traggono lauti profitti. Ci chiediamo come faranno i romani e come funzioneranno gli ospedali, gli uffici pubblici e le diverse attività economiche (bar, ristoranti, imprese edili, etc.) con un razionamento così drastico come quello annunciato sugli organi di stampa. E' evidente che qualcuno debba pagare per questa vergognosa situazione. Altro che siccità!

Facciamo rock nel mondo libero

Facciamo rock nel mondo libero


Ci sono colori in strada.
Rosso, bianco e blu
Persone che si trascinano a stento,
persone che dormono con le scarpe ai piedi
C’è un segnale di pericolo
più avanti sulla strada
C’è un sacco di gente che dice
che ci vedrebbe bene morti
Non mi sento Satana,
ma per loro lo sono
E allora cerco di dimenticarli
in ogni modo possibile
Continuiamo a fare rock nel mondo libero
Continuiamo a fare rock nel mondo libero
Continuiamo a fare rock nel mondo libero
Continuiamo a fare rock nel mondo libero
Vedo una ragazza di notte,
con in braccio il suo bambino
Sotto un vecchio lampione,
vicino ad un bidone della spazzatura
Ora getta via il suo bimbo,
se ne è andata a farsi una dose
Odia la sua vita
e ciò che ne ha fatto.
Ecco un altro bambino
che non andrà mai a scuola,
che non si innamorerà mai,
che non sarà mai un grande
Continuiamo a fare rock nel mondo libero
Continuiamo a fare rock nel mondo libero
Continuiamo a fare rock nel mondo libero
Continuiamo a fare rock nel mondo libero
Ci sono mille puntini di luce
per i senzatetto
C’è una mano di mitragliatrice
più gentile, più cortese
Abbiamo grandi magazzini,
e carta igienica
Confezioni di polistirolo
per lo strato d’ozono
C’è uno del popolo,
dice “Mantenete viva la speranza”
Abbiamo benzina da bruciare,
abbiamo strade da percorrere.
Continuiamo a fare rock nel mondo libero
Continuiamo a fare rock nel mondo libero
Continuiamo a fare rock nel mondo libero
Continuiamo a fare rock nel mondo libero

mONTALBANO NON LO VEDRò PIù, FRATELLO DELLA MAFIA è, ZINGARETTI SEI UN VIGLIACCO AL SOLDO DELLA MAFIA



L'EMERGENZA A ROMA NON C'ERA. STAVAMO GESTENDO BENE LA SITUAZIONE. ZINGARETTI CI HA DETTO IERI SERA: IN SETTE GIORNI VI STACCO L'ACQUA, TROVATEVI UNA "ALTERNATIVA". MA DOVE LA TROVIAMO L'ACQUA PER UN MILIONE E MEZZO DI ABITANTI IN SETTE GIORNI? STANNO CREANDO UN'EMERGENZA A CITTADINI, CLINICHE, VIGILI DEL FUOCO SULLA BASE DI CHE, SULL'ABBASSAMENTO DEL LIVELLO DI UN LAGO IN PIENA SICCITA'? QUALE STUDIO AMBIENTALE, QUALI PROFESSORI, QUALI ISPRA? PERCHÈ??
L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, sMS

Con i cittadini leoni e con la mafia coglioni,a questo punto è lo stato che non è più democrazia ma dittatura Così lo Stato ci spia: cellulari e web controllati per 6 anni Passa la legge che triplica il tempo per la custodia dei dati delle nostre comunicazioni. Perplessità dei Garanti della privacy

Contrari   alla norma  –   Il prof. Ugo Mattei e il garante Antonello Soro  –  Ansa/LaPresse

Così lo Stato ci spia: cellulari e web controllati per 6 anni

Passa la legge che triplica il tempo per la custodia dei dati delle nostre comunicazioni. Perplessità dei Garanti della privacy

Il sito internet su cui abbiamo navigato, magari anche solo per un click sbagliato. La telefonata ricevuta o addirittura persa, in un giorno qualsiasi che pensavamo di aver dimenticato. Invece resterà tutto negli archivi delle compagnie e dei provider, a disposizione delle autorità giudiziarie, per un tempo lunghissimo: sei anni. Il triplo di quello in vigore attualmente, più del doppio della media degli altri Paesi europei. Praticamente una sorveglianza di massa: con la scusa della lotta al terrorismo il data retention in Italia non avrà più limiti.http://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/cosi-lo-stato-ci-spia-cellulari-e-web-controllati-per-6-anni/

Con i cittadini leoni e con la mafia coglioni,a questo punto è lo stato che non è più democrazia ma dittatura

UNA MONTAGNA DI SOLDI IN LUSSEMBURGO E ISRAELE: ECCO IL “TESORO” DI MATTEO RENZI, REGALATO IN QUESTI ANNI DAI SUOI “PADRONI”


UNA MONTAGNA DI SOLDI IN LUSSEMBURGO E ISRAELE: ECCO IL “TESORO” DI MATTEO RENZI, REGALATO IN QUESTI ANNI DAI SUOI “PADRONI”

devo dire che la cosa non mi meraviglia....

Il premier Matteo Renzi oggi salirà al Colle per confrontarsi con il Capo dello Stato sulle nomine dei vertici militari.
La partita delle nomine è fondamentale, per sbloccare la casella a cui tiene di più, quella dell’intelligence informatica, di Marco Carrai.
Ma chi c’è dietro Carrai? Quali sono i suoi soci? E soprattutto: perché Renzi non può rinunciare alla sua nomina? La risposta è proprio nella rete di rapporti, soldi e uomini, legati a doppio filo con Carrai.
Una rete che il Fatto Quotidiano è in grado di rivelare. Grandi imprenditori delle infrastrutture pubbliche, consiglieri di Finmeccanica, capi di importanti gruppi bancari, ex agenti dei servizi segreti israeliani, uomini legati ai colossi del tabacco.
Oltre al solito fedelissimo renziano Davide Serra, finanziere trapiantato a Londra e creatore del fondo Algebris. Persino un commercialista accusato di riciclaggio.Una rete che si snoda intorno a Carrai proprio dal 2012: negli stessi giorni in cui Renzi avvia la scalata al Pd e poi al governo. Una rete che arriva sino a oggi, alla Cys4, la società di Carrai per la cybersicurezza. La stessa società a cui il governo si è aggrappato per giustificare le competenze di “Marchino”, come lo chiamano gli amici, per guidare il comparto dell’intelligence.
Persino il ministroMaria Elena Boschi ne ha dovuto rispondere in aula. Eppure, è proprio la presenza sul mercato della Cys4 a rendere Carrai un uomo in pieno conflitto di interessi. Quell’estate calda in Lussemburgo.
Torniamo quindi al giugno 2012. Renzi annuncia la sua candidatura alle primarie contro Pier Luigi Bersani. Due mesi dopo Carrai vola in Lussemburgo.
È il primo agosto. Il Richelieu del premier crea una società, la Wadi Ventures management capital sarl, con poche migliaia di euro e un pugno di soci. C’è la Jonathan Pacifici & Partners Ltd, società israeliana del lobbista Jonathan Pacifici, magnate delle start up che dalla “silicon valley” di Tel Aviv stanno conquistando il mondo.
A Carrai e Pacifici si uniscono la società Sdb Srl di e i manager e . I cinque della Wadi Sarl sono gli stessi che oggi controllano il 33 per cento della Cys4, la società di intelligence di Carrai. Un dato che in questa storia non bisogna mai dimenticare. Ma perché Carrai crea in Lussemburgo la Wadi sarl?
La risposta arriva dalle visure camerali lussemburghesi. Fine principale: sottoscrivere e acquisire le , omonima e sempre lussemburghese, che in quel momento ancora non esiste: . Nasce nel novembre 2012. Renzi è in piena campagna elettorale. Il 27 novembre l’amico Serra, già finanziatore della Fondazione Big Bang di Renzi, versa i primi 50 mila euro nella Wadi Sca.
E nelle stesse settimane Carrai, in Italia, pone le basi della futura Cys4.A Carrai e Pacifici si uniscono la società Sdb Srl di Vittorio Giaroli e i manager Renato Attanasio Sica eGianpaolo Moscati.
I cinque della Wadi Sarl sono gli stessi che oggi controllano il 33 per cento della Cys4, la società di intelligence di Carrai. Un dato che in questa storia non bisogna mai dimenticare. Ma perché Carrai crea in Lussemburgo la Wadi sarl?
La risposta arriva dalle visure camerali lussemburghesi. Fine principale: sottoscrivere e acquisire le partecipazioni di un’altra società, omonima e sempre lussemburghese, che in quel momento ancora non esiste: Wadi Ventures Sca.
Nasce nel novembre 2012. Renzi è in piena campagna elettorale. Il 27 novembre l’amico Serra, già finanziatore della Fondazione Big Bang di Renzi, versa i primi 50 mila euro nella Wadi Sca. E nelle stesse settimane Carrai, in Italia, pone le basi della futura Cys4.
Il 26 ottobre “Marchino” crea l’embrione della sua futura creatura, quella dedita alla cybersecurity, e che vede Renzi, proprio oggi, impegnato ad affidargli il settore informatico della nostra intelligence.
La ramificazione israeliana.
L’embrione della Cys4 si chiama Cambridge management consulting labs. È una società di consulenza aziendale, iscritta alla Camera di commercio il 6 novembre, un mese prima delle primarie. I soci della Cambridge?
Gli stessi della Wadi Sarl lussemburghese. Che così controllano anche la cassaforte Wadi Sca. Nella quale, dopo Serra, entra la Fb group Srl, di Marco Bernabé, già socio della Cambridge.Stessi uomini, società diverse, che dal Lussemburgo portano anche in Israele. Bernabè è socio di un’altra Wadi Ventures, con sede a Tel Aviv, al 10 di Hanechoshet street. È la stessa sede israeliana dell’italianissima Cambridge.
Il 2 dicembre Renzi perde le primarie. Le società lussemburghesi legate a Carrai conquistano invece nuovi soci. Non dimentichiamo la squadra: gli uomini della Cambridge, sono gli stessi della Wadi sarl, che controlla la Wadi Sca. E in pochi mesi arriva un altro milione.
Con quali soci?A marzo 2013, nel capitale sociale, entra la Equity Liner con 100 mila euro, creata nel 2006 da tre società (Global Trust, Finstar Holding srl, Regent Sourcing Ltd) rappresentate da AnnalisaCiampoli.
La Finstar Holding, è del commercialista e faccendiere romano Bruno Capone. La signora Ciampoli, pur non essendo indagata, è definita, in alcuni atti d’indagine – quelli su un’associazione per delinquere dedita al riciclaggio transnazionale – la collaboratrice di Capone. Capone, invece, è indagato dalla Procura di Roma per riciclaggio in relazione a ingenti trasferimenti di denaro in Lussemburgo che non riguardano la Wadi.
Nel marzo 2012, dunque, il nuovo socio del gruppo di Carrai è un presunto riciclatore, tuttora indagato. Sei mesi dopo, la Equity Liner riconducibile a Capone, viene venduta a un’altra società, la Facility Partners Sa.
E Renzi torna a candidarsi per le primarie.
Signori del tabacco e delle banche. In quei mesi, la lobby del tabacco è impegnata nella battaglia sulle accise. Il collegato alla Legge di stabilità prevede un aumento di 40 centesimi sui pacchetti più economici.
L’operazione però salta. Renzi in quel momento non è ancora al governo. Ma è in corsa per le primarie, stavolta può vincere. Il presidente della Manifattura italiana tabacco, in quel momento, si chiama Francesco Valli.
È lo stesso Valli che, fino al 2012, è stato a capo della British American Tobacco Italy. Non è di certo un uomo legato al Pd. Anzi.
Presiede per tre anni, dal 2009 al 2012, la Fondazione Magna Charta creata dal senatore allora Pdl Gaetano Quagliarello.
È lui il prossimo uomo ad aprire il portafogli. È il nuovo socio della Wadi Sca e del gruppo Carrai.
Che la lobby della nicotina avesse finanziato Renzi, attraverso la fondazione Open, diventa noto nel luglio 2014, quando la British American Tobacco versa 100mila euro.
Il Fatto può rivelare che l’interesse della lobby risale a un anno prima: tra aprile e settembre, Valli versa 150 mila euro alla Wadi Sca, diventando anch’egli socio di Carrai e Serra. Valli, contattato dal Fatto, ha preferito non commentare.


berlusconi ha la fissa del sesso,ma che ci fa in politica, già pure lì sesso

spezzo una lancia a favore della Lorenzin, non ci credo,chi se la piglia nò scarfano accussì
Segui Il Mattino su Facebook, clicca qui ROMA - La rivelazione è stata pubblicata da L'Espresso ed è particolarmente curiosa.Secondo il settimanale, Silvio Berlusconi,…
ILMATTINO.IT

non c'è più la mafia di una volta, oggi è nelle istituzioni,più alte sono e più mafia c'è, pure Gabrielli lo dice

http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/07/23/mafia-capitale-gabrielli-corruzione-incubatrice-delle-mafie-reato-416-bis-da-aggiornare/3748440/

Mafia Capitale, Gabrielli: “Corruzione incubatrice delle mafie: reato 416 bis da aggiornare”

Mafia Capitale, Gabrielli: “Corruzione incubatrice delle mafie: reato 416 bis da aggiornare”
GIUSTIZIA & IMPUNITÀ
"Dal mio punto di vista - spiega in una intervista a Il Messaggero -, l’accusa da cui muove questa inchiesta rappresenta una sorta di interpretazione avanzata del rapporto tra la corruzione e la mafia. Leggeremo le motivazioni della sentenza per vedere se questa interpretazione è troppo avanzata: ma se viene considerata troppo avanzata, a questo punto questa inchiesta interroga il legislatore"

Consip, ecco le pressioni di Bianchi sul post-sisma,adesso capiamola,la mafia è da sempre al governo,cambiano le facce,ma la mafia è sempre quella

Consip, ecco le pressioni di Bianchi sul post-sisma

Consip, ecco le pressioni di Bianchi sul post-sisma


L’avvocato Alberto Bianchi è uno strano tipo. Di lui si fida ciecamente Matteo Renzi al punto da affidargli la presidenza della Fondazione Open, la cassaforte dei renziani che ha raccolto 3,2 milioni dal 2012. Di lui si fida la Consip che gli ha affidato – secondo il Noe – ben 392mila euro di consulenze solo nel 2015. Un uomo così dovrebbe essere trasparente. Però quando lo abbiamo chiamato per le ‘pressioni’ che –secondo i Carabinieri (che le chiamano ‘premure’) – avrebbe fatto a settembre del 2016 in favore di un consorzio arrivato secondo nella gara Consip per costruire le casette dei terremotati, non ci ha risposto e ha minacciato una causa, puntualmente arrivata. Ieri La Repubblica lo ha riscritto, aggiungendo nuovi particolari e Bianchi ha minacciato anche i nostri colleghi.
Oggi Il Fatto pubblica gli sms di Alberto Bianchi – non indagato – e le informative depositate dai pm romani nel processo Romeo per permettere ai lettori di giudicare. Nella gara preventiva indetta da Consip nel 2015 per un eventuale terremoto, arriva primo il Cns di Bologna e secondo il Consorzio Arcale di Firenze. Tra i consorziati di Arcale c’è la Sistem Costruzioni di Modena, il cui amministratore Emanuele Orsini – scrive Repubblica – “era tra i promotori della prima ora dei comitati elettorali pro Renzi nel 2012”. Pochi mesi dopo la stipula delle convenzioni c’è il primo sisma di Amatrice. Arcale sembra destinata a restare a bocca asciutta perché Cns ha diritto a fornire le prime 850 case e non ne serviranno di più. Solo dopo il secondo terremoto di ottobre, allora imprevedibile, anche Arcale riuscirà a consegnare la sua quota di 780 casette per un fatturato di decine di milioni.
Il 7 settembre del 2016 Bianchi scrive alle 17 e 34 a Luigi Marroni un sms: “Luigi quando puoi mi chiami? Urgente. Grazie”. Segue telefonata. Questo è il sunto dei carabinieri: “Bianchi gli comunica che tra i suoi contatti c’è un consorzio che si chiama Arcale il cui titolare gli dice di aver vinto una gara Consip per la fornitura di alloggi in legno per l’Italia centrale, il quale può per contratto deve consegnarli entro 6 mesi. Lui dice che se avesse subito l’ok e le platee fatte potrebbe consegnarle 100 entro il primo mese e cosi via. Ovviamente io l’ho segnalato al nostro amico il quale mi ha detto di parlarne con te”. Non è chiaro se ‘il nostro amico’ sia Matteo Renzi. Marroni in un’altra conversazione con il presidente di Publiacqua Filippo Vannoni, sempre sul tema casette, come vedremo, parla anche di ‘Grande capo’.
Comunque Marroni, prosegue il Noe “gli risponde che lui ha dato incarico ai suoi di fare uno studio per valutare i tempi. Bianchi gli dice che lui ha visto personalmente il tale di Arcale”.
Marroni si attiva dopo 20 minuti, inviando – prosegue il Noe – un sms: “Alberto (come immaginavo ma ho controllato) Arcale è il secondo e, come da bando di gara, entra in funzione dopo che il primo ha fornito 850 moduli e li deve fornire metà entro 30 gg dalla consegna della fondazione e il resto entro altro 30 gg. Più tardi ho una riunione dove faccio il punto della situazione. E comunque tutto parte da quando la Protezione civile o Regione fa l’ordine… ti tengo aggiornato”.
Bianchi non si accontenta: “Subito dopo aver letto la comunicazione del Marroni – scrive il Noe – risponde con altro sms affermando che gli è stato riferito che il primo classificato nel bando di gara non è in grado di realizzare tutte le unità, palesando così un enorme ed anomalo interesse nella vicenda”. Alle 17 e 55 Bianchi scrive: “Mi dicono che il primo nn è in grado ma teniamoci in contatto”. Prosegue il Noe, “altrettanto anomalo, però, è che l’A.D. di Consip si prodighi in favore del Bianchi in tempi strettissimi, fornendogli informazioni che non avrebbe alcun motivo di dare ad una persona che, in seno alla Consip, non si deve che occupare che dei contenziosi”. Appena 5 minuti e Marroni replica a Bianchi: “È quello che sto facendo verificare questi giorni: quando vinse la gara dimostrò di esserlo – comunque ad oggi la Protezione civile non ha definito il numero di case e dove metterle e quindi non ha emesso un ordine – ovviamente ci teniamo in contatto stretto”. Ovviamente. Bianchi insiste alle 18 e 15: “Verifica bene. Il mio dice che il primo gli ha chiesto aiuto xchè nn in grado. Inoltre i moduli del primo assemblano ferro e legno e ci vuole di più. Fammi sapere”. Proprio così: “Verifica bene”. Marroni replica: “Mah ha vinto una gara su specifiche della protezione civile e i termini sono noti da tempo a tutti – importante è’ li rispetti – comunque grazie e ti tengo aggiornato”. Alle 18 e 20 finalmente Alberto Bianchi si placa con un “Ok”. Un’ora e mezzo dopo Marroni si sfoga con Luigi Vannoni, il renziano presidente di Publiacqua che era anche consulente del Ministero dell’economia, ora indagato nel filone relativo alla soffiata a Marroni sulle indagini.
Marroni (M): Purtroppo si vive in un mondo in cui tutti voglio fare il lavoro degli altri… Il secondo che ha vinto che è…
Vannoni (V): … un suo amichetto…
M: … è andato a dire che i primi non ce la fanno a me se mi danno il lavoro … mi danno un altro pezzo in tre mesi lo faccio. Chi lo ha detto sa che ci sono delle gare …
V: … è follia, lui ci ha provato…
M: … quell’altro non ha fatto filtro e ha chiamato il grande capo e glielo ha detto
V: … ma anche quell’altro che ha mangiato pane e volpe.
Il Grande Capo è Matteo Renzi? E “quell’altro ” è Bianchi? Dopo aver letto gli sms che Il Fatto gli ha inviato, Bianchi commenta: “Non ho fatto pressioni di nessun genere. Ho solo segnalato a chi di dovere che c’era qualcuno che mi diceva di poter abbreviare i tempi di consegna delle casette”. Chi la chiamò per segnalare Arcale?. Bianchi non risponde.

voglio votare e voterò M5S

L'immagine può contenere: 1 persona, sMS

perchè da noi vaccinarsi così, paura di epidemie?L'immigrazione è voluta e pianificata, voglio votare

22/07/17

sapetevelo

Candy Dulfer / Dave Stewart - Lily Was Here 1989 Video HD

L’Ungheria distrugge tutte le sementi Monsanto OGM, e brucia i campi di mais

L’Ungheria distrugge tutte le sementi Monsanto OGM, e brucia i campi di mais


FB_IMG_1497093863001L’Ungheria ha assunto una posizione coraggiosa contro la gigante Monsanto e la modificazione genetica, distruggendo ben 1000 acri di mais coltivati con sementi geneticamente modificate, notizia rilasciata dal Sottosegretario di Stato del Ministero dello Sviluppo Rurale Lajos Bognar.
Bognar ha deciso che la migliore linea d’azione era distruggere i raccolti in modo che il polline non potesse diffondersi ad altre colture non OGM.
A differenza di molti paesi dell’Unione europea, l’Ungheria è una nazione in cui le sementi geneticamente modificate (OGM) sono vietate. In una posizione simile contro gli ingredienti geneticamente modificati c’è il Perù che ha anche superato un divieto di dieci anni sui prodotti alimentari geneticamente modificati.

ha detto quello che tutti pensiamo,ragà da oggi non parlate più, comunicate col pensiero,Riprende migrante in bici in autostrada e insulta la presidente della Camera Boldrini: poliziotto sospeso dal servizio

Cose da sapere sul sudore

È un sistema molto efficiente che ci consente di vivere anche nelle zone calde del pianeta. Funziona a meraviglia, a patto che... In 11 punti, le curiosità e l'elogio del sudore.
FOCUS.IT